È morto Capitan America

Captain America, R.I.P. 1941-2007. Colpito da un cecchino sulla scalinata del Palazzo di Giustizia di New York (Corte Federale di Manhattan).
Ebbene si! Dovete sapere infatti che Cap non è proprio invulnerabile come Superman, anche se sulle copertine mantiene più o meno le stesse pose difformi con le gambe storte, la faccia squadrata e la dentatura da cavallo.
Per approntare la tragedia, alla Marvel Comics hanno pensato di farlo morire con un proiettile alla spalla, per poi essere finito da altri colpi che lo hanno centrato al torace e all’addome. Ricoverato d’urgenza al Mercy Hospital della megalopoli, i medici non hanno potuto che constatare la morte dell’eroe più longevo della Marvel.
Capitan America è morto! Il primo numero del fumetto di Captain America nasce nel 1941 dalle menti di Jack Kirby e Joe Simon durante la Seconda Guerra Mondiale. Grazie al prolifico Stan Lee (padre di Spiderman e tanti altri personaggi) entrò a far parte della scuderia di supereroi del più grande editore di fumetti americano: la Marvel.
Alla veneranda età di 66 anni il biondo Steve Rogers va in pensione, tra le proteste dei fan. Forse risorgerà o forse no. Credo che sia, anche se forse momentanea, una decisione giusta. Un eroe tutto d’un pezzo, uno-contro-tutti, vestito in calzamaglia coi colori della Stars & Stripes, con una storia inverosimile alle spalle, nato tanti anni fa in un contesto mondiale diverso da oggi fortunatamente, ma soprattutto sull’onda di una mentalità americana, che ha imperversato per decenni. Il mondo è cambiato.
Gli americani, la cultura americana lo ha capito. Solo Bush ci crede ancora.

Youtube + BBC

Come preannunciato qualche giorno fa, BBC e YouTube hanno finalmente siglato un accordo che punta a rendere disponibile sulla piattaforma video americana tutti i filmati storici, i successi del momento ed i videoclip promozionali dell’emittente inglese.
Secondo il Direttore Generale Mark Thompson, con questa operazione la BBC spera allargare il numero di telespettatori, richiamando visitatori sul sito originale ed incrementando le vendite.
Ci saranno due canali di intrattenimento e presto anche uno di notizie. Inizialmente la BBC inserirà video di successi del momento come Life on Mars e Doctor Who, filmati di vecchi successi quali Spooks e Top Gear, e 30 videonotizie (non visibili agli utenti britannici che pagano il canone BBC), nonché i video-diari, come quello dell’attore David Tennant sul set di Doctor Who e quello del giornalista Clive Myrie sulle strade della zona rossa di Baghdad.
Stranamente su questo accordo si sono registrate molte reazioni negative. Secondo alcuni, infatti, per la sua natura di servizio pubblico, la BBC non dovrebbe puntare su progetti fortemente commerciali.
Negli Stati Uniti già numerose emittenti televisive hanno incrementato gli indici di audience dopo aver reso disponibili filmati su YouTube.

YouTube vs CBS

Secondo il Wall Street Journal, YouTube e CBS avrebbero fortemente rivisto i termini dell’accordo tra le due parti sulla distribuzione dei contenuti del canale televisivo americano. Niente spazio per David Letterman ed il suo The Late Show.
L’alleanza con la CBS era il fiore all’’occhiello di YouTube per attrarre utenti e, soprattutto, altri content provider sulla propria piattaforma video.
Per YouTube si tratta della seconda brutta notizia dopo che Viacom aveva già richiesto la cancellazione di migliaia di file video dai server della società di Google migrando totalmente verso Joost (www.joost.com).
Nel frattempo sembra che YouTube stia per chiudere un contratto di collaborazione con la BBC.

Scorre acqua nelle vene di Marte

La Nasa ha reso pubbliche le ultime immagini scattate dalla sonda Mars Global Surveyor. Le foto, risalenti al settembre 2005, sono state confrontate a immagini delle stesse zone scattate nel 1999 e mostrano chiaramente, come afferma Michael Meyer che guida il programma di esplorazione su Marte della Nasa che l’acqua occasionalmente scorre ancora sulla superficie di Marte.
Si tratta comunque solo di tracce di acqua su Marte ma nessuna evidenza diretta di acqua.

Le dichiarazioni fatte dalla Nasa riguardano il fatto che sono state viste evidenze di acqua liquida su Marte in tempi recenti…

ha spiegato il responsabile delle attività di esplorazione del Sistema Solare dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana), Enrico Flamini

…gli strumenti del Mars Global Surveyor hanno evidenziato tracce della presenza di acqua, ma l’acqua allo stato liquido su Marte non l’hanno ancora vista.

Samurai.fm

samurai.fm è una prestigiosa webradio sempre molto attiva nel djing, musica elettronica ed eventi internazionali. I dj set dei migliori dj in circolazione. Il sito contiene, oltre al live stream e podcasting, canali dedicati allo shopping, forum di discussione, un’archivio di labels e artisti, galleries di eventi e parties come Sonar, Dissonanze, Mutek, Optronica.

Pixie 2.0

Dopo solo 3 mesi di lavoro, Okan Arikan e George Harker hanno rilasciato la versione 2.0 di Pixie, il miglior renderer fotorealistico Renderman© compliant.

L’ultima release, la 1.7.6, risale, infatti, ad ottobre 2006. Le novità di questa versione sono molte e non posso enumerarle tutte.
Tra le più importanti:

  • Multi-threading: Pixie ha un multi-threaded core completamente rinnovato più efficiente e scalabile.
  • Ray-tracing scalabile: è stata riscritta l’intera pipeline per il ray-tracing per essere più scalabile e accurata. Pixie ora implementa la tecnica di adaptive multiresolution ray-tracing tramite l’utilizzo di raggi multipli differenziati. Questa tecnica, combinata con la cache per il ray-tracing, favorisce l’uso del ray-tracing per le scene complesse.
  • Varie ottimizzazioni e bug fixes : Pixie è ora ancora più veloce. L’incremento è dovuto non solo al nuovo multi-threading ma anche alle varie ottimizzazioni del rendering core. Inoltre è tutto più scalabile.
    La pagina del progetto su sourceforge.net.

E vide la luce (riflessa)

Microsoft ha presentato con anticipo in Italia l’ultima sua fatica in fatto di sistemi operativi: Windows Vista. Più costoso, più restrittivo, più esoso in termini di risorse hardware. Che volete di più?

Da notare le immancabili similitudini con le features dell’OS di casa Apple. D’altronde come farne a meno?

La polvere che fa ricrescere le dita

Alcuni ricercatori americani stanno sperimentando una polvere in grado di far ricrescere le dita su un gruppo di 10 soldati di Fort Sam Houston, San Antonio, che hanno subito danni permanenti alle dita delle mani.
Si tratta di una polvere estratta dalla vescica di maiale in grado di aiutare e stimolare la rigenerazione dei tessuti ed utilizzata fino ad ora sugli animali.
Un caso conosciuto è quello di Lee Spievack, un venditore di Cincinnati che ha perso il dito medio della mano destra in un infortunio sul lavoro nell’estate di due anni fa. Grazie al fratello, Alan Spievack, un ex chirurgo di Harvard e fondatore di una società che produce un estratto di vescica di maiale utilizzato sui cavalli per aiutare la ricrescita di legamenti e delle zampe rotti, Lee ha visto ricrescere in 4 mesi di costante applicazione il proprio dito con la sola differenza che la pelle sembra più spessa e callosa e che l’unghia ricresce molto più velocemente delle altre.
Nonostante non ci siano prove scientifiche a dimostrazione dell’effettiva validità dell’estratto, gli esperti di medicina rigenerativa sostengono che un minimo risultato positivo della sperimentazione rappresenterebbe comunque un buon punto di partenza.
Grazie alla conoscenza dei processi biologici rigenerativi, un domani si potrebbe riparare o riprodurre qualsiasi organo vitale danneggiato.